Analisi swot, il punto di partenza per creare una strategia efficace

By Gennaio 4, 2021Aprile 30th, 2021Strategia
Analisi SWOT

Analisi swot, il punto di partenza per creare una strategia efficace

Analisi SWOT

La landing page è uno degli strumenti per attuare una valida strategia di comunicazione, ma deve essere ben strutturata.

Una strategia di comunicazione efficace deve essere preceduta da un’analisi approfondita. In Mc Studio utilizziamo lo strumento dell’analisi SWOT per fare il punto sulla situazione della tua azienda prima di progettare il piano strategico.

Il primo passo è sapere in che direzione vuoi andare, come arrivare e cosa potrebbe intralciare il tuo percorso nel raggiungimento degli obiettivi che ti sei prefissato. L’utilizzo dell’analisi SWOT ti permette di avere un quadro chiaro ed esaustivo, è una tecnica potente ma al tempo stesso semplice.

Puoi utilizzarla per analizzare qualunque situazione, azienda, progetto o prodotto e valutare i pro e i contro. Con il presupposto, però, che ci sia sempre un obiettivo chiaro da raggiungere.

Che cos’è l’analisi SWOT?

L’analisi SWOT è uno strumento di marketing: si tratta di una matrice che ti permette di raccogliere e successivamente valutare i quattro aspetti fondamentali della tua azienda.

Strengths – i punti di forza dell’azienda

Weaknesses – i suoi punti deboli

Opportunities – le opportunità che offre il mercato

Threats – le minacce esterne che possono ostacolare l’obiettivo

Puoi ad esempio utilizzare l’analisi SWOT per capire cosa ti manca per raggiungere gli obiettivi e anticipare ostacoli e pericoli che possono presentarsi lungo la strada.

Come si esegue l’analisi SWOT?

Disegna una tabella con un quadrato per ciascuna delle quattro matrici. L’immagine mostra come dovrebbe apparire la tabella, in modo sintetico.

 

Analisi SWOT esempio

Analisi SWOT esempio

Nella prima riga inserisci i fattori interni, ovvero ciò che ha a che fare con la tua organizzazione, le tue risorse, i processi e le persone:

Punti di forza (S)

  • Cosa sai fare bene?
  • A quali risorse uniche puoi attingere?
  • Quali sono i tuoi punti di forza secondo le persone?

Punti di debolezza (W)

  • Cosa potresti migliorare?
  • Dove hai meno risorse rispetto ad altri?
  • Quali sono i tuoi punti deboli secondo le persone?

Nella seconda riga inserisci i fattori esterni, tutto ciò che deriva dal tuo mercato, dalla concorrenza e dall’economia in generale:

Opportunità (O)

  • Quali opportunità hai a disposizione?
  • Da quali tendenze potresti trarre vantaggio?
  • Come puoi trasformare i tuoi punti di forza in opportunità?

Minacce (T)

  • Quali minacce potrebbero causare problemi?
  • Cosa sta facendo la tua concorrenza?
  • A quali minacce ti espongono le tue debolezze?

Il nostro consiglio:

Prima di iniziare l’analisi SWOT riunisci un team di tuoi collaboratori che ricoprono ruoli differenti all’interno della tua azienda. In questo modo avrai un contributo più eterogeneo, punti di vista differenti e maggiori possibilità di completare l’analisi in modo esaustivo.

Devi essere in possesso di dati e informazioni da valutare ed inserire nella matrice Swot.

Organizza successivamente un brainstorming con il team per identificare i punti (forza, debolezza, opportunità e minacce) e annotali nel quadrante pertinente della tabella.

Ora scendiamo più nel dettaglio e analizziamo ogni singolo quadrante.

I punti di forza (S)

Nel quadrante dei Punti di forza inserisci gli aspetti positivi della tua azienda, ciò  che la distingue in modo netto dalla concorrenza. Elenca i vantaggi che la tua azienda possiede rispetto ad altre aziende dello stesso settore.

Ecco alcune domande che possono aiutarti ad individuare i punti di forza. Inizia a pensare cosa renda la tua azienda efficace. Quali sono i valori che guidano la tua attività? Cosa fai meglio di chiunque altro? Quali sono le risorse uniche (per risorse intendiamo qualsiasi tipo di risorsa, persone, tecnologia, processi, brevetti..) a cui può attingere solo la tua azienda? Qual è la proposta unica di vendita della tua azienda?

Puoi cambiare la tua prospettiva e chiederti quali potrebbero essere i tuoi punti di forza per i tuoi concorrenti. Quali sono i fattori significativi che ti permettono di vendere prima di loro?

Di seguito alcuni esempi di punti di forza che puoi individuare per la tua azienda attraverso l’analisi SWOT:

  • una proposta di valore chiara e coerente
  • la buona reputazione che hai nei confronti dei tuoi clienti
  • un Brand riconoscibile, memorabile e ben percepito dal tuo target
  • motivazione e affiatamento del tuo team e dei tuoi dipendenti
  • la qualità del servizio
  • un customer care efficiente
  • un buon prodotto
  • processi di produzione unici
  • soddisfazione dei propri clienti

Ricordati che qualsiasi aspetto della tua organizzazione è un punto di forza solo se ti porta un chiaro vantaggio. Ad esempio se tutti i tuoi concorrenti hanno un alto tasso di soddisfazione dei loro clienti, un customer care efficiente e preciso non è un punto di forza ma una necessità nel tuo mercato.

Le debolezze (W)

Per completare questo quadrante è necessario essere onesti, il più possibile obiettivi (il team che hai organizzato ti aiuterà in questo senso). Essere realisti ed affrontare le verità spiacevoli il prima possibile è fondamentale per la buona riuscita dell’analisi.

I punti deboli rappresentano le aree in cui l’azienda è carente, aree in cui puoi migliorare e addirittura trasformare un tuo punto debole in un punto di forza.

Prova ad immaginare (o scopri) come ti vedono le altre persone, collaboratori, clienti, partner, fornitori. I tuoi punti deboli, come i tuoi punti di forza, sono caratteristiche della tua azienda, quindi concentrati sulle persone, sulle risorse, sui sistemi e sulle procedure che attualmente metti in atto.

Quali sono i punti deboli verso i quali tendi ad essere cieco? Prenditi del tempo per esaminare come e perché i tuoi concorrenti stanno facendo meglio di te. Cosa ti manca?

Le opportunità (O)

Il quadrante delle opportunità ti consente di identificare e inserire tutte le possibilità che accada qualcosa di positivo e nuovo per la tua realtà aziendale. Le opportunità, di solito, derivano da fattori e situazioni esterne alla tua azienda, potrebbero riguardare lo sviluppo di una tecnologia che utilizzi, nuovi scenari di mercato che si affacciano all’orizzonte oppure situazioni politiche e legislative che riguardano il tuo settore.

Essere in grado di individuare e sfruttare le nuove opportunità porterà sempre un vantaggio competitivo alla tua azienda. Alcune domande possono aiutarti:

  • Ti interessi delle norme e delle leggi che regolano il tuo settore e il tuo mercato?
  • Sei a conoscenza degli sviluppi presenti e futuri del tuo mercato?
  • Quali sono le opportunità che puoi individuare subito?
  • Sei attento ai cambiamenti nei modelli sociali?
  • Conosci i cambiamenti nelle abitudini di acquisto e negli stili di vita delle persone?

Ci sono molti elementi che potrebbero diventare un’opportunità per la tua azienda. Anche piccoli miglioramenti e piccoli vantaggi possono far aumentare la competitività della tua azienda. Aiutati con studi di settore, analisi di mercato, analisi dei trend per identificare i bisogni, scoprire la domanda e analizzare la situazione del mercato.

Le minacce (T)

Nel quadrante delle minacce puoi includere tutto ciò che di esterno può influire negativamente, rallentare o compromettere il raggiungimento del tuo obiettivo aziendale. È importante anticipare le minacce e trovare le contromisure necessarie contro di esse prima di diventarne vittima.

Alcuni esempi di minacce e ostacoli, per aiutarti nella compilazione dell’analisi swot:

  • cambiamenti nelle esigenze del mercato
  • difficoltà nel reperire personale qualificato
  • problemi di approvvigionamento
  • regime fiscale avverso
  • esposizione economica elevata
  • mercato concorrenziale

Considera  e valuta sempre cosa stanno facendo i tuoi concorrenti, analizza quali cambiamenti devi o dovresti apportare per affrontare la sfida. Quello che stanno facendo i tuoi concorrenti, però, non è detto che sia la cosa giusta per te e la tua azienda, evita di copiare strategie.

  • Pensa a quali sono gli ostacoli che incontri sul tuo percorso per proporre il tuo prodotto o servizio sul mercato.
  • Gli standard di qualità o le specifiche per i tuoi prodotti/servizi stanno cambiando?
  • La tecnologia è sempre in forte evoluzione e potrebbe essere una minaccia ma anche un’opportunità per la tua realtà?

Fai particolare attenzione anche alla situazione economica della tua azienda, regime fiscale, crediti o debiti inesigibili, problemi con il flusso di cassa, mancanza di liquidità, il rapporto e le regole degli istituti bancari. Sono aspetti davvero importanti da tenere in considerazione.

In conclusione

L’analisi SWOT è uno strumento di marketing utile che, se utilizzato correttamente, ti aiuta a ragionare in modo completo intorno alla tua azienda.

Farà emergere gli aspetti più importanti ti aiuterà a definire il contesto in modo più chiaro, ti consentirà di prendere decisioni razionali e ponderate per raggiungere i tuoi obiettivi.

In questo articolo, abbiamo cercato di condensare le informazioni più rilevanti, consigli ed esempi sull’approccio che dovresti avere per realizzare la tua analisi SWOT.

Non ci resta che augurarti buona analisi!

Ti ha interessato l’argomento dell’articolo?

Puoi iscriverti alla nostra newsletter per ricevere i nostri articoli sulla tua email!

Iscriviti ora!

Mc Studio
Stradone Farnese, 21
29121 Piacenza

Chiama: +390523 614133